CATALOGHI BIBLIOTECA DEI DIRITTI UMANI 

Il Sogno di Angelo logo.png

NOma: inziativa di conoscenza e lotta alla mafia. (Video Repubblica.it)

Post recenti

Tag

unnamed.jpg

Americhe - Antisemitismo - Arte e Architettura - Attività criminale - Beni artistici e ambientali - Beni comuni.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

berlino_murales_cover-1280x720.jpg

Biocidio - Cinema - Condizione Femminile - Conflitti - Digitale, diritti - Diritto di Genere.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

Human-Rights-2.jpg

Diritto alla conoscenza - Discriminazione - Distopia - Emigrazione, immigrazione - Ecologia e Psicogeografia - Famiglia - Fotografia - Genocidio

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

matisse-danse-1909-1910-tecnica-olio-su-tela-260-391-cm.jpg

Genocidio - Genocidio culturale - Ideologie e diritti - Infanzia, adolescenza - Informazione -Intolleranza, autoritarismo.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

diritti.jpg

Letteratura - Letteratura2 - Libertà di pensiero - Mass Media e diritti - Mondo africano - Mondo asiatico - 

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

tema-diritti-umani.jpg

Mondo arabo islamico - Mondo classico - Mondo slavo - Pacifismo - Paesologia - Personaggi - Questione meridionale.

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

unnamed (3).jpg

Reclusione, segregazione - Resilienza - Resistenza - Saggistica - Salute, bioetica - Scienza e tecnologia. 

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

Reggio-Emilia-190-Diritti-Umani.jpg

Sfruttamento e lotte sociali - Sociologia, filosofia politica - Storie a fumetti - Teatro - Terrorismo - Tolleranza, ecumenicismo - Urbanicidio

Puoi cercare all'interno del catalogo con un'ulteriore limitazione tematica.
Clicca e ricerca.

MY PODCAST OF THE MONTH

FUO.jpg
darw.jpg
SIANI.jpg

Giancarlo Siani (1959 - 1985)
Ucciso perché cercava la verità

TRAIN OF THOUGHT

"DAVANTI AL DOLORE DEGLI ALTRI"
(Susan Sontag)

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest

SUBSCRIBE

Thanks for subscribing!

MY PICK
OF THE MONTH

Con un'analisi che è al contempo giuridica e filosofica, il volume cerca di confrontarsi con questo immane cambiamento con occhi privi di pregiudizi, considerando possibili progressi e probabili regressioni della giustizia «predittiva» e degli algoritmi applicati a contratti e ad altri istituti. Nell'ambito della giustizia, non diversamente che in altri settori, avanzano processi di digitalizzazione che promettono di eliminare errori, discrezionalità e incertezze propri della tradizionale decisione affidata ai giudici. Robotizzazione di alcune funzioni, risoluzione dei conflitti su piattaforme elettroniche, algoritmi ed estese possibilità di accesso: la digitalizzazione configura una rivoluzione non solo grafica ma anche antropologica, che rischia tuttavia di far scomparire dalle funzioni di giustizia il patrimonio simbolico che era parte del mondo giuridico.

CHI SIAMO

La Biblioteca dei Diritti umani "M. Sena" fa parte della biblioteca del Liceo Statale De Sanctis di Salerno che porta il nome di "Michelantonio Sena" ex docente di filosofia e storia dello stesso Istituto. La biblioteca è pubblica e, nel suo complesso, consiste in patrimonio librario di oltre 35.000 volumi. All'interno del catalogo generale, si è pensato di dare un indirizzo tematico relativo ai diritti umani e i beni comuni. Ancora non siamo del tutto pronti, ma abbiamo preferito partire, perché l'urgenza di informare sui diritti umani e di farne l'impegno principale di una biblioteca scolastica, pubblica e territoriale come la nostra è palese, dati i tempi. Sono momenti in cui il discorso tecnico, culturale, formativo, filosofico e di impegno devono trovare una manifestazione concreta in un unico fronte visibile, attrattore unico delle diverse iniziative. Dare alla nostra biblioteca una veste tematica e settoriale, ma di così vasto respiro, ci è sembrato un contributo ulteriore che la scuola può dare allo sviluppo umano e sociale della societá. Da vent'anni la nostra biblioteca opera sul territorio con un catalogo digitale pubblico, una sala lettura aperta anche nel pomeriggio e pubblica, con attività di convegni, reading, recitazione, cinema, presentazioni bibliografiche. È attiva con canali digitali di comunicazione, di aggiornamento librari, attività di podcasting, di creazione di audiolibri e di sala lettura virtuale pomeridiana con attività di reference. Tutto ciò sempre pubblico. Non manca l'esplorazione nel mondo dell'ebook con l'attivazione del Mlol. A tutto ciò ora si affianca l'impegno di due siti tematici finalizzati alla diffusione degli aspetti tematici, bibliografici e visivi del mondo dei diritti umani. Dal catalogo principale saranno estratti tutti i testi inerenti ai diritti umani, presenti in biblioteca e poi si procederà all'implementazione progressiva di attività giornalistiche e multimediali inerenti al tema. La nostra intenzione è fare della biblioteca un punto di riferimento per chiunque voglia formarsi come cittadino cosciente o voglia contribuire allo sviluppo civile e umano della società.

FOLLOW ME

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest

SUBSCRIBE

Thanks for subscribing!

MY PICK
OF THE MONTH

In questi saggi, scritti da Debord fra il 1955 e il 1988, ritroviamo a più di trent'anni di distanza un'altra delle sue geniali intuizioni, ossia la prefigurazione di una società in cui la pur necessaria lotta contro l'inquinamento avrebbe presto assunto un carattere statuale e regolamentare buono solo a creare nuove specializzazioni, nuovi dicasteri, nuove burocrazie... Così, sullo sfondo della celebre critica situazionista alla società dello spettacolo, se ne delinea un'altra altrettanto implacabile: quella a un certo ecologismo mistificatorio, molto alla moda, che non a caso si è con il tempo trasformato nell'immancabile complice della green economy. Per contrastare un simile appiattimento dell'ambiente e il conseguente addomesticamento comportamentale dei suoi abitanti, bisogna piuttosto ripartire dagli spazi della vita quotidiana, da quella pratica psicogeografica che consente di sperimentare un uso ludico del territorio e dunque realizzare possibilità inedite, persino fantascientifiche.